Il Wyoming diventa l’undicesimo stato a vietare il passaporto vaccinale

Il governatore del Wyoming ha vietato i passaporti vaccinali, emanando una direttiva che afferma che a nessuna persona dovrebbe essere negato l’accesso a qualsiasi luogo o servizio in base al proprio stato di vaccinazione.

La direttiva del repubblicano Mark Gordon sottolinea che “i programmi di passaporto per i vaccini hanno il potenziale di politicizzare una decisione che non dovrebbe essere politicizzata”.

“Dividerebbero i nostri cittadini in un momento in cui l’unità nella lotta contro il virus è essenziale e danneggerebbe coloro che non sono in grado di ricevere il vaccino dal punto di vista medico”, ha osservato Gordon.

Gordon ha anche insistito sul fatto che fare il vaccino “è una scelta personale basata su circostanze personali”.

Gordon è stato anche uno dei primi sostenitori dell’abolizione del mandato della mascherina a marzo e della riapertura delle attività.

Il Wyoming si unisce ad altri stati tra cui Alabama, Minnesota, South Carolina, Arkansas, Arizona, Florida, Idaho, Montana, Texas e South Dakota che hanno tutti approvato una legislazione o emesso ordini per prevenire vaccinazioni obbligatorie o schemi di passaporti COVID.

New York, tuttavia, sta ancora percorrendo la rotta dei passaporti vaccinali.

Dopo aver sperimentato tali schemi, ora ci si aspetta che sarà necessaria la prova della vaccinazione per partecipare agli eventi e persino per entrare nei bar e nei ristoranti.

Fonte: HumansAreFree

6040cookie-checkIl Wyoming diventa l’undicesimo stato a vietare il passaporto vaccinale
Se l'articolo ti è piaciuto fallo sapere ai tuoi amici:

Commenta: