La Francia vuole rendere i vaccini anti-Covid obbligatori per tutti entro il prossimo anno

La commissione per gli affari sociali del Senato francese ha presentato un disegno di legge che mira a rendere obbligatorio il vaccino contro il covid per tutti i cittadini in Francia dal 1 gennaio 2022.

Se il mandato venisse approvato, questo renderebbe la Francia il primo paese al mondo a rendere obbligatori i vaccini per tutti i cittadini.

Sarà quindi, senza dubbio, solo questione di tempo prima che altri paesi nel mondo seguano l’esempio.

The Expose riporta: Nell’ultimo anno, la Francia ha introdotto rigidi mandati per il vaccino contro il Covid-19, tra cui l’obbligo del vaccino per tutti gli operatori sanitari e l’introduzione di un passaporto per il vaccino, che è necessario per entrare negli spazi pubblici tra cui ristoranti, bar, luoghi di intrattenimento e persino ospedali. Le restrizioni hanno subito una notevole quantità di critiche, portando gran parte della popolazione francese a partecipare alle proteste in tutto il paese.

Il mandato del vaccino proposto è stato presentato il 4 ottobre dal senatore Bernard Jomier. Il senatore Jomier, che ha presentato il disegno di legge, è vicepresidente della commissione per gli affari sociali ed è anche membro dell’Ufficio parlamentare per la valutazione delle scelte scientifiche e tecnologiche, della missione di valutazione e controllo della sicurezza sociale ed è un ecologista. Il membro del Partito socialista, insieme ai suoi colleghi senatori, aveva inizialmente presentato al Senato francese, il 31 agosto la premessa di un mandato nazionale per il vaccino.

Utilizzando un precedente che richiede già vaccinazioni contro altre malattie, il senatore ha trovato un modo particolarmente subdolo ed efficiente per forzare l’obbligo del vaccino. Ai sensi dell’articolo L3111-1 del Codice della sanità pubblica, attualmente sono previsti 11 vaccini obbligatori per i cittadini francesi senza esenzione medica.

Questi vaccini includono: antidifterico, antitetano, antipoliomielite, pertosse, haemophilus influenzae di tipo b, virus dell’epatite di tipo b, infezioni pneumococciche invasive, meningococco di sierogruppo c, morbillo, parotite e rosolia. Se approvato, il vaccino contro il Covid-19 verrebbe aggiunto al programma di vaccinazione.

Una volta entrato in vigore il mandato, chi non si attiene sarà sanzionato con una multa di 135 euro ai sensi dell’articolo 519 del codice di procedura penale francese e la multa potrebbe aumentare fino a 1500 euro per reati ripetuti se i cittadini non ricevono il vaccino. Il 13 ottobre al Senato si terrà una sessione pubblica di discussione sulla proposta dell’emendamento al Codice della sanità pubblica prima che venga inviata all’Assemblea nazionale.

A partire dal 15 settembre, l’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari ha significato che oltre 2,5 milioni di persone che lavorano come personale ospedaliero, paramedici, assistenti sociali e medici privati ​​sono stati costretti a conformarsi e vaccinarsi. Lo stesso mandato si applicava anche ai vigili del fuoco in tutto il paese, ma ha incontrato una notevole resistenza attraverso scioperi organizzati dei lavoratori. Da allora, almeno 3000 operatori sanitari francesi sono stati sospesi per essersi rifiutati di ricevere il vaccino contro il Covid.

Fonte: NewsPunch

8610cookie-checkLa Francia vuole rendere i vaccini anti-Covid obbligatori per tutti entro il prossimo anno
Se l'articolo ti è piaciuto fallo sapere ai tuoi amici:

Commenta: