Due basi sotterranee sono state ritrovate in Antartide, cosa sono?

Google Earth è stato apparentemente lo strumento responsabile della scoperta di due strutture sotterranee “segrete” in Antartide. Secondo molti ufologi e ricercatori, questi misteriosi ingressi potrebbero essere strutture militari sotterranee segrete, basi extraterrestri ma anche normali grotte che si sono formate nel tempo a causa delle dure condizioni meteorologiche che dominano l’Antartide.

Il “famoso” ufologo online Scott Waring crede che questi ingressi potrebbero condurre verso una base militare segreta o una base creata da esseri ultraterreni in Antartide.

Nel filmato rilasciato dal cacciatore di anomalie, Waring mostra l’immagine di un oggetto misterioso che assomiglia in modo bizzarro a un disco volante sepolto sotto il ghiaccio dell’Antartide.

Scott Waring scrive nel suo sito web:

“Immagini molto interessanti e intriganti da Google Earth, che sembrano mostrare due possibili ingressi a una base aliena o almeno un ingresso a qualcosa, e un enorme oggetto a forma di disco sepolto nel ghiaccio. Se ci sono basi aliene in Antartide ne seguirebbe che ci sono anche astronavi.

“Il disco volante schiantato potrebbe provenire da una di queste basi? E perché Google Earth ha censurato la posizione? Interessante e merita un post. Immagini inviate tramite il mio sito Web da Ryan Bolton.”

I commenti di Waring sembrano puntare verso una possibile connessione tra i due ingressi e il presunto UFO precipitato trovato nel ghiaccio che si scioglie in Antartide.

Sfortunatamente, le immagini visualizzate nel video che mostra il piatto non sono più disponibili su Google Earth, rendendo impossibile la conferma.

È interessante notare che i “due ingressi” che si ritiene siano le basi sotterranee segrete sono chiaramente visibili. Nelle immagini, sembra che uno degli ingressi alla base sotterranea sembri avere una sorta di supporto metallico all’ingresso, e alcuni ritengono che questo indichi un’origine artificiale della struttura.

Entrambi gli ingressi sono visibili tramite Google Earth o Google Maps accedendo alle seguenti coordinate:

-66° 36′ 12,58″, +99° 43′ 12,72″ | -66° 33′ 11,56″, +99° 50′ 17,46″

Gli ufologi fanno notare che gli ingressi delle strutture sotterranee sono piuttosto ampi, con un diametro di circa cento metri e un’altezza di circa trenta metri.

Allora, cosa sono questi tunnel? Sono solo grotte naturali che si sono formate nel continente ghiacciato in un lontano passato?

O è possibile che questi misteriosi ingressi conducano verso una struttura di ricerca extraterrestre nascosta sotto il duro ambiente dell’Antartide?

Non possiamo escludere la possibilità che questi ingressi possano essere effettivamente basi militari segrete.

Un documentario molto interessante chiamato Terzo Reich – Operazione UFO sembra mettere in discussione molte cose riguardanti l’Antartide e una di quelle cose, a cui il documentario si avvicina, è se esiste la possibilità che l’Antartide possa ospitare numerose basi sotterranee segrete.

Dopo il crollo sovietico nel 1991, il KGB ha rilasciato documenti precedentemente classificati che fanno luce sulla famigerata “Operazione Highjump”.

Rapporti di intelligence ottenuti da spie sovietiche che lavorano negli Stati Uniti hanno rivelato che la Marina degli Stati Uniti ha inviato numerose spedizioni in Antartide per scopi misteriosi.

L’operazione Highjump, ufficialmente intitolata The United States Navy Antarctic Developments Program, 1946–1947, è stata un’operazione della Marina degli Stati Uniti organizzata dal contrammiraglio Richard E. Byrd Jr., USN (in pensione), ufficiale in carica, Task Force 68 e guidata da Il contrammiraglio Richard H. Cruzen, USN, comandante della task force 68. L’operazione Highjump iniziò il 26 agosto 1946 e terminò alla fine di febbraio 1947. La task force 68 comprendeva 4.700 uomini, 13 navi e 33 velivoli. Anche se la missione principale delle operazioni era quella di “stabilire la base di ricerca antartica Little America IV”, alcuni credono che il suo vero scopo sia molto più misterioso di quanto chiunque di noi possa immaginare.

Fonte: AncientCode

8680cookie-checkDue basi sotterranee sono state ritrovate in Antartide, cosa sono?
Se l'articolo ti è piaciuto fallo sapere ai tuoi amici:

Commenta: