Il medico della Gold Coast avverte: “Non c’è davvero alcun futuro nell’essere non vaccinati”

Un severo avvertimento dal capo delle malattie infettive del Gold Coast University Hospital, mentre il Queensland si prepara ad aprire le frontiere a dicembre.

La recente modellazione del QIMR Berghofer Medical Research Institute mostra che in Australia potrebbero avere a che fare con circa 1.200 casi entro agosto del prossimo anno.

Il direttore sanitario, la dottoressa Jeanette Young, afferma di essere fiduciosa che il nostro sistema sanitario sarà in grado di affrontarlo, condividendo il carico di casi di covid tra gli ospedali di tutto lo stato

Sulla Gold Coast, il nostro settore sanitario prevede tra 4.000 e 16.000 casi sintomatici nella prima ondata, che potrebbe avvenire entro poche settimane dalla riapertura delle frontiere a dicembre.

Il capo delle malattie infettive presso il Gold Coast University Hospital, il dottor John Gerrard, ha detto a “A Current Affair” di Nine che sono i non vaccinati a causare un enorme stress sul sistema sanitario.

“Sappiamo che chi esita a vaccinarsi, chi non viene vaccinato, che avrà un grande impatto sulle altre persone che stanno cercando di accedere ai servizi ospedalieri nelle prossime settimane e mesi”, ha detto il dottor Gerrard a Nine.

“Quindi, (ci sono) grupp di topi che credono nelle teorie della cospirazione e… semplicemente non so cosa fare con loro.

“L’altro gruppo… sono quelli che esitano.

“Queste sono persone che si sono annodate leggendo tutto ciò che possono su Internet, tutto ciò che viene pubblicato, fino a quando non si sono confuse e non sanno come interpretare le informazioni”, ha detto il dottor Gerrard.

Mentre il dottor Gerrard afferma che il settore sanitario è preoccupato per il rallentamento dei tassi di vaccinazione, sa anche che l’unico modo per andare avanti è andare avanti.

“Non possiamo fermare il funzionamento del Paese, non possiamo mantenere i confini chiusi per sempre, quindi è tempo per noi di andare avanti e siamo pronti a farlo anche se avrà un impatto importante sugli ospedali”, ha detto il dottor Gerrard.

La cosa più allarmante, quando è stato chiesto al dottor Gerrard come sarebbe il futuro per l’Australia, ha detto che non poteva nemmeno vederlo per i non vaccinati.

“Per gli australiani vaccinati, la vita tornerà alla normalità – abbastanza normale – entro i prossimi mesi”, ha detto il dottor Gerrard ad A Current Affair.

“Potrebbero esserci imposizioni minori sulla loro vita e potrebbero esserci alcune forme di passaporti Covid ecc., Ma nel complesso per gli australiani vaccinati, la vita tornerà alla normalità.

“Per gli operatori sanitari, l’impatto del Covid-19 durerà per un po’ e stiamo solo per sentirne il pieno impatto.

“Probabilmente durerà per mesi, forse anche anni, per gli operatori sanitari.

“E per gli australiani non vaccinati, non vedo futuro. Non vedo cosa accadrà per loro in futuro, penso che questo avrà un impatto su di loro fino a quando non saranno vaccinati.

Non c’è davvero alcun futuro nell’essere non vaccinati in Australia, basta uscire ora e farsi vaccinare”, ha detto il dottor Gerrard.

Fonte: HumansAreFree

Se hai trovato l'articolo interessante aiutaci a condividerlo:

Commenta: