VITTORIA: Il distretto scolastico della Florida elimina l’obbligo di indossare la mascherina dopo che una bambina di 8 anni ha detto loro che dovrebbero essere in prigione

Il distretto scolastico della contea di Palm Beach ha terminato l’obbligo di indossare la mascherina pochi giorni dopo che una bambina di seconda elementare ha detto ai funzionari del consiglio scolastico che dovrebbero finire tutti in prigione per aver costretto i bambini a indossare mascherine contro la loro volontà.

Paul Hennessy/SOPA Images/LightRocket via Getty Images

Come riportato la scorsa settimana, Fiona Lashells di Tampa Bay, di otto anni, è stata sospesa quasi 40 volte per essersi rifiutata di rispettare l’obbligo, che la scuola ha mantenuto in vigore nonostante lo stato avesse messo fine all’obbligo a luglio.

In un video virale, Fiona ha detto al consiglio che “le vostre regole fanno schifo”, aggiungendo “Spero che andiate tutti in prigione per avermi fatto questo”.

“Solo perché vengo sospesa per non aver indossato una maschera non mi farà cambiare idea. Puoi continuare a sospendermi, ho ancora il diritto di non indossare la mascherina”, ha esortato la bambina.

Dopo aver intrapreso “una missione per riprendersi, non solo i suoi diritti, ma anche i diritti costituzionali di ogni bambino americano dal consiglio scolastico tiranno”, secondo sua madre, Fiona ha ottenuto una vittoria.

“Sulla base di un nuovo sviluppo a livello statale, il distretto scolastico eliminerà l’obbligo per gli studenti di ogni livello”, ha annunciato il distretto.

Nei commenti al Palm Beach Post, Fiona si è detta felice di essere tornata a scuola, dove secondo il distretto il 10% dei suoi studenti ha già rinunciato a indossare le mascherine.

“È stata così irremovibile che vuole assicurarsi che tutti possano tornare a scuola e avere una scelta”, ha detto sua madre al Post.

E ora questa scelta esiste.

Fonte: SummitNews

Se hai trovato l'articolo interessante aiutaci a condividerlo:

Commenta: