Pochi giorni dopo aver messo sotto lockdown i non vaccinati, l’Austria registra un picco record nei casi COVID

Potrebbe seguire un lockdown nazionale.

HANS PUNZ via Getty Images

Giorni dopo aver imposto il lockdown ai non vaccinati, l’Austria ha registrato un picco record nei casi di COVID, mettendo in discussione l’efficacia della sua nuova politica draconiana.

A tre giorni dall’inizio della quarantena per i non vaccinati, che impedisce a coloro che non hanno avuto entrambe le dosi di poter uscire per motivi diversi da quelli “essenziali”, le infezioni giornaliere hanno superato le 14.000 per la prima volta dall’inizio della pandemia.

Numerosi ospedali sono ancora sul punto di collasso nonostante i non vaccinati siano stati costretti all’autoisolamento.

“La situazione è peggiore in due delle nove province austriache, l’Alta Austria e Salisburgo, dove gli ospedali sono sempre più sotto pressione”, riferisce Reuters. “Salisburgo ha affermato che si sta preparando per una situazione di triage in cui il numero di persone che necessitano di letti di terapia intensiva supera la disponibilita’, sebbene quella fase non sia ancora stata raggiunta”.

Nel frattempo, le regioni di Salisburgo e dell’Alta Austria introdurranno un lockdown completo per l’intera popolazione la prossima settimana, con il governatore dell’Alta Austria Thomas Stelzer che chiederà che la stessa politica sia imposta a livello nazionale.

Coloro che hanno preso i vaccini e indossato le loro mascherine per “riprendersi le loro libertà” ora potrebbero sentirsi un po’ stupidi.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, non è come se la nuove restrizioni non venissero applicate correttamente.
Il filmato dell’articolo mostra agenti di polizia che pattugliavano supermercati e autostrade chiedendo di vedere lo stato di vaccinazione delle persone.
Come abbiamo riportato ieri, numerosi altri paesi in Europa si stanno muovendo verso lo stesso apartheid medico, tra cui Germania, Italia, Repubblica Ceca e Slovacchia.
Vediamo se funziona meglio lì, proprio come l’obbligo di mascherine in Germania, dove i casi COVID dall’inizio della pandemia hanno raggiunto un nuovo record.

Fonte: SummitNews

Se hai trovato l'articolo interessante aiutaci a condividerlo:

Commenta: