Il produttore di chip sottocutanei afferma che il microchip sarà innestato a tutti, “che ci piaccia o no”

La resistenza è inutile.

Lo sviluppatore di un’azienda di microchip collegati al Green Pass afferma che gli esseri umani verranno “microchippati” “che ci piaccia o no”.

Parla per te stesso.

Dsruptive Subdermals ha sviluppato un impianto scansionabile delle dimensioni di un chicco di riso che mostra le informazioni sulla conformità al vaccino COVID-19 quando viene scansionato.

Nonostante le diffuse critiche basate sui timori di una futura distopia, l’amministratore delegato della start-up tecnologica ha spazzato via tali preoccupazioni durante un’intervista con l’Express.

“Questa tecnologia esiste e viene utilizzata, che ci piaccia o no”, ha affermato Hannes Sjobald.

“Sono felice che l’argomento sia discusso pubblicamente”, ha aggiunto. “Le nuove tecnologie devono essere ampiamente discusse e comprese”.

Yep. That is the headline….
It’s a joke how we were ridiculed for saying it would happen!! They can f*** themselves https://t.co/qHXCJGvnIi pic.twitter.com/oIXxxFXmN8

— leilani dowding 🌸 (@LeilaniDowding) January 3, 2022

Sjoblad ha affermato che il chip non potrà essere utilizzato per tracciare la posizione di una persona, affermando: “Non potranno mai mostrare dove ti trovi, si attivano solo quando li tocchi con il tuo smartphone, quindi questo significa che non possono essere utilizzati per tracciare la posizione di nessuno.”

Ha anche rivelato che l’obiettivo dell’azienda era quello di lavorare con i governi per “trasformare l’assistenza sanitaria su scala globale”.

Sjobald ha rivelato il vero scopo del chip, che è quello di fungere da carta d’identità medica per determinare se una persona può entrare in un cinema o in un supermercato.

“Ad esempio, se vado al cinema o in un centro commerciale, le persone potranno controllare il mio stato anche se non ho il telefono”, ha detto.

Non c’è dubbio che entro pochi anni i media chiameranno chiunque si opponga a una tale mossa come “pericolosi teorici della cospirazione anti-chip”.

Agli anti-chipper estremisti luddisti verrà presumibilmente negato il diritto a una vita sociale, a visitare i supermercati o ad entrare nel posto di lavoro.

E sarà tutto “per il bene più grande”.

Fonte

Se hai trovato l'articolo interessante aiutaci a condividerlo:

Commenta: